Aztechi

Storia

All'arrivo di CortÚs, nel 1519, gli Aztechi detenevano il controllo di tutta la parte centro-meridionale del Messico, sia per occupazione diretta sia per legami di vassallaggio con i capi delle cittÓ vicine. Secondo antiche leggende, nel 1168, una migrazione condusse gli Aztechi nella valle del Messico, dove dovettero affrontare le pressioni di popolazioni pi¨ potenti. Solo nel 1325 gli Aztechi occuparono alcuni isolotti del lago di Texoco e costruirono quella che sarebbe divenuta la pi¨ grande e popolosa cittÓ dell'America precolombiana: TenochititÓn. L'ascesa politico-militare degli Aztechi inizi˛ nel 1427, quando il grande re Itzcoatl, alleatosi con i re di Texoco e TlacopÓn, sconfisse i Tepanechi. Sotto i successivi monarchi (Montezuma I, Axayacatl, Tizoc, Ahuitzotl, Montezuma II), la potenza militare e politica degli Aztechi si accrebbe notevolmente e port˛ al dominio su quasi tutte le popolazioni del Messico centro-meridionale.

La confederazione azteca

Gli Aztechi sancirono il loro dominio mediante imposizioni di tributi e lo stanziamento di guarnigioni: evitarono di annettere i territori occupati e di formare uno stato unitario. TenochititlÓn, assieme alle cittÓ di Texoco e Tlateloco, dominava su un territorio che si estendeva fino all'attuale Guatemala. Alla fine del regno di Montezuma II le lotte interne e l'ingenuitÓ del re stesso facilitarono la conquista spagnola.

Religione

Le divinitÓ avevano una profonda influenza sulla vita quotidiana degli Aztechi; le divinitÓ pi¨ importanti erano: Quetzalcoatl, Uitzilopochtili, Coyolxauhqui, Tlaloc. I sacrifici, sia animali che umani, erano parte integrante della religione azteca: per un guerriero era motivo di orgoglio morire in battaglia o essere offerto come vittima sacrificale.

SocietÓ

La societÓ azteca era divisa in tre classi: schiavi, comuni e nobili. Gli schiavi, che erano tali per nascita, potevano conquistare la libertÓ; i comuni potevano possedere a vita i loro lotti di terreno; i nobili restavano tali per tutta la vita. I guerrieri, in caso di meriti speciali, potevano elevarsi a rango nobiliare. (http://www.skuola.net/storia/precolombiani.asp)

Per un ulteriore approfondimento sulla cultura Azteca e Messicana/precolombiana un interessantssimo progetto Equo Solidale: